Salta al contenuto principale

Le nostre emissioni

IL NOSTRO PERCORSO VERSO UNA CARBON NEUTRALITY ENTRO IL 2050

Il nostro Gruppo sta implementando i suoi sforzi per mettere a disposizione del sistema industriale internazionale un portafoglio di tecnologie “abilitanti” per la transizione energetica e per ridurre l’impronta carbonica delle proprie attività.

Il nostro obiettivo e’ raggiungere la neutralità carbonica delle nostre emissioni dirette (Scope 1), e indirette da consumi di energia (Scope 2) entro il 2030 e di arrivare alla neutralita’ carbonica per tutte le altre emissioni indirette, lungo la catena del valore (Scope 3) entro il 2050 (deadline indicata dall’Unione Europea).

Per fare questo, in aggiunta ad una serie di azioni avviate da diversi anni, stiamo implementando una serie di progetti mirati, come per esempio il progetto “Green Village – MET Sustainable Sites”, dedicato tra le altre cose all’efficienza energetica e dunque alla riduzione delle emissioni generate dai nostri cantieri, e il progetto Green Logistics.

Un passaggio importante che ci attende nei prossimi anni è quello relativo alla definizione di un piano con target progressivi di riduzione delle emissioni, prima di tutto quelle dirette, e poi quelle indirette, e di compensazione delle emissioni non abbattibili. Al fine di misurare gli effetti positivi delle nostre azioni per la riduzione delle nostre emissioni, abbiamo completato quest’anno la loro mappatura.

La tabella di seguito mostra il volume aggregato di emissioni dirette di gas serra in tonnellate di CO2 equivalenti, generate dalle attività del Gruppo ("Scope 1"), le emissioni indirette derivanti dal consumo di elettricità (“Scope 2”) e le altre emissioni indirette (“Scope 3”).

Con riguardo alle emissioni di Scope 1 e di Scope 2, nel 2020 il Gruppo ha notevolmente ridotto l’intensità delle emissioni di gas serra per le sedi ed i cantieri rispetto agli anni 2019 e 2018. La riduzione delle emissioni nelle sedi è il risultato combinato delle iniziative di efficientamento energetico adottate (es. pannelli fotovoltaici, programma di smart working, etc.). Il dato relativo al 2020 riflette il minor utilizzo degli uffici a causa dell’emergenza del Covid-19. Per i cantieri la riduzione delle emissioni nel 2020 riflette da un lato la diminuzione delle ore lavorate a causa dell’emergenza del Covid-19 ma anche il diverso mix delle fasi dei progetti in corso (a minore intensita’ emissiva) e infine l’adozione di iniziative di efficientamento energetico.

La diminuzione delle emissioni di Scope 3 riscontrate nel 2020 rispetto al 2019 è imputabile principalmente ad un diverso mix di materiali acquistati e ai mezzi utilizzati per il loro trasporto, alle diverse fasi dei progetti che influenzano il mix dei rifiuti prodotti dai cantieri nell’anno e alla diminuzione dei viaggi di lavoro e/o spostamenti dei dipendenti dovuti alla pandemia.

I fattori di intensità delle nostre emissioni di gas serra del Gruppo calcolate in base al rapporto tra le emissioni dirette e indirette (Scope 1 e Scope 2) e le ore lavorate – riconosciute come rappresentative della attivita’ complessiva del Gruppo – sono illustrati nella tabella seguente.

Ultimo aggiornamento: 15/10/2021 13:59