Salta al contenuto principale

Transizione energetica

Tracciamo nuove traiettorie per la transizione energetica

Per il nostro Gruppo interpretare il ruolo di abilitatore della transizione, accompagnando i clienti verso un’economia industriale basata sull’uso di fonti rinnovabili, clean e bio vuol dire delineare nuove traiettorie. Nei settori più hard to abate, come l’oil, gas, il petrolchimico, il siderurgico, portiamo le nostre innovazioni per migliorare le emissioni degli impianti esistenti e sostituire impianti tradizionali a base fossile con tecnologie impiantistiche green.

Lavoriamo sulle nuove frontiere della biochimica, dell’elettrochimica e della chimica dei rifiuti, e stiamo innovando il mercato della chimica verde con nuove tecnologie a minore impatto ambientale e minore emissione di anidride carbonica, con una forte spinta verso l’elettrificazione dei processi e l’utilizzo di tecniche per la cattura e il recupero della CO2. Puntiamo a un utilizzo sostenibile del gas (anche attraverso la raccolta e il riutilizzo del gas associato) e allo sviluppo di forme di idrogeno sempre più sostenibili.

La transizione energetica deve passare attraverso la riduzione dell’impronta carbonica, anche grazie alla produzione di combustibili e carburanti che provengono da fonti biogeniche piuttosto che fossili, oppure dal riciclo e dal recupero di materiali e biomasse di scarto e rifiuti.

Siamo impegnati a migliorare le performance energetiche ed emissive delle nostre tecnologie impiantistiche tradizionali e stiamo sviluppando progetti mirati di value engineering e di mitigazione degli impatti dei cantieri.

Visita il sito di NextChem, la controllata del Gruppo per la transizione energetica.

Ultimo aggiornamento: 16/10/2021 16:11