Salta al contenuto principale

Maire Tecnimont in India con Save the Children

Nel periodo 2010-13, il Gruppo Maire Tecnimont ha collaborato con la ONG Save the Children nell'ambito di un progetto dedicato a ridurre il tasso di abbandono scolastico in India. Nella prima fase, Save the Children, con il sostegno del Gruppo, ha lavorato alla creazione di un ambiente più accogliente per i bambini in 13 scuole primarie della Greater Mumbai e in 36 scuole primarie delle aree rurali di Maharashtra, utilizzando il metodo BLES (Building Learning Environment in Schools). Il metodo sfrutta le strutture e i servizi già presenti nelle scuole come strumenti per rendere il processo di apprendimento più semplice sia per i bambini che per gli insegnanti, passando dall'approccio tradizionale dell'insegnante che parla scrivendo alla lavagna a un approccio più coinvolgente incentrato sul bambino, e adattando i servizi scolastici alle esigenze di apprendimento dei più piccoli. Ne è risultato un miglioramento tangibile in termini di attenzione e partecipazione degli alunni, con un miglioramento del livello di apprendimento e un aumento della scolarizzazione. È cresciuto anche il numero delle iscrizioni. Dopo la prima fase, conclusasi nel febbraio del 2011, sono stati istituiti alcuni centri di apprendimento dedicati per fornire ai bambini kit didattici, libri e materiali scolastici.

Nella seconda fase (da luglio 2011 a settembre 2013), il programma è stato esteso ad altre 13 scuole primarie della Greater Mumbai. Si è inoltre cercato di fare in modo di rendere il progetto autosostenuto nel lungo periodo. Sono stati organizzati laboratori dedicati per la formazione di insegnanti e dirigenti scolastici sulla gestione e la manutenzione dei servizi rinnovati, e gli stakeholder del progetto (soprattutto i bambini e i genitori, ma anche le comunità locali) sono stati regolarmente informati e coinvolti rispetto ai risultati conseguiti. I membri dei consigli di istituto hanno seguito programmi di formazione sulla metodologia BLES e sulla normativa relativa al diritto all'istruzione a cura della ONG locale, Meljol. Un numero sempre crescente di docenti e genitori è stato coinvolto nelle attività di coordinamento, monitoraggio e valutazione del progetto, migliorando così il livello di sensibilizzazione all'importanza dell'istruzione e di una regolare frequenza scolastica. Inoltre, 26 gruppi di bambini hanno ricevuto una formazione sulle questioni relative alla tutela del bambino (discriminazione di genere, abusi sessuali e diritto all'istruzione).

Il successo del progetto, in termini di riduzione del tasso di abbandono scolastico, ci rende particolarmente orgogliosi di avere lavorato con Save the Children negli ultimi tre anni. Le nostre donazioni hanno aiutato circa 9000 scolari tra i 6 e i 14 anni ad avere maggiore accesso agli strumenti che potranno fare di loro bambini più istruiti e, in ultima analisi, adulti più consapevoli.