Salta al contenuto principale

L’ingegneria oggi è di fronte ad una grande sfida: imparare a conoscere e a interpretare scenari che impongono storici cambi di paradigma, fornendo risposte creative, innovative ed efficaci per abilitare un futuro in cui l’economia e la crescita possano coniugarsi con i bisogni sociali e la tutela delle risorse del nostro pianeta.

I tempi richiedono una trasformazione dell’ingegneria classica in una “ingegneria umanista”, in grado di elaborare assunzioni che includano aspetti etici, sociali e ambientali e capace di risolvere problemi sempre più complessi applicando le migliori innovazioni con senso critico e una visione multidimensionale.

Tutto questo è ancor più vero in una società che progredisce verso una digitalizzazione sempre più massiccia, per la quale e’ quantomai necessaria una intelligenza creativa per governare i dati e non esserne invece governati.

Senso critico e intelligenza creativa rappresentano la spina dorsale e la linfa vitale della leadership italiana nel mondo; una leadership che si fonda sull’ingegno unito al senso della bellezza; una leadership che dobbiamo coltivare e saper conservare.

Questo ’”Italian touch” contraddistingue un Gruppo come Maire Tecnimont, che ha contribuito all’evoluzione dell’ingegneria negli ultimi decenni nel mondo, operando in modo visionario e la cui storia, il cui ruolo imprenditoriale nella creazione di valore a livello globale ispira l’attività della sua nuova Fondazione, vocata a fungere da “trait d’union” tra passato, presente e futuro.

La Fondazione Maire Tecnimont nasce intorno a un archivio storico di settemila disegni e progetti dei più famosi ingegneri e architetti italiani e sarà dedicata  ad accompagnare la formazione degli “ingegneri umanisti” del domani, figure in grado di contribuire al percorso di evoluzione dell’umanità fornendo soluzioni tecnologiche di eccellenza, ispirate ai progressi tecnologici e dell’intelligenza artificiale e in grado di interpretare i bisogni sociali, etici e ambientali nell’era della transizione energetica e della digitalizzazione.

A tal fine la Fondazione promuoverà la divulgazione di contenuti scientifici e di studi socio- economici e la creazione di un centro di eccellenza per lo sviluppo delle competenze. La Fondazione promuoverà la conoscenza del patrimonio storico del Gruppo Maire Tecnimont, utilizzando l’arte e la cultura come mezzo di comunicazione e di networking e realizzerà iniziative e progetti educativi in collaborazione con Università e a beneficio delle comunità dei territori.

La Fondazione e’ apolitica e aconfessionale. Membro Fondatore della Fondazione è Maire Tecnimont S.p.A.

La Fondazione Maire Tecnimont ha sede legale a Roma e sede operativa a Milano, presso il Complesso Garibaldi, headquarter del Gruppo.

Il Presidente della Fondazione Maire Tecnimont è Fabrizio Di Amato.

Il CDA della Fondazione è composto da: Pierroberto Folgiero, Gianni Bardazzi, Alessandro Bernini, Stefano Fiorini, Franco Ghiringhelli, Giovanni Sale.

Revisore Unico: Francesco Fallacara.

Segretario Generale: Simona Dolce.

Direttore Generale: Ilaria Catastini

Per informazioni scrivere a: secretary@mairetecnimontfoundation.it

Leggi qui la news

Gallery

Ultimo aggiornamento: 26/09/2022 11:23