Salta al contenuto principale

Catena di fornitura sostenibile

Il valore generato nei territori dove operiamo

In linea e in continuità con l'impegno costante del Gruppo in tema di sostenibilità, Maire Tecnimont ha lanciato attività strutturate, volte a integrare fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) all'interno della propria catena di fornitura, dalla ricerca dei fornitori al processo di qualifica e alla gestione post-ordine.

Al fine di consolidare e rendere più sostenibile la propria catena di fornitura, il Gruppo ha sviluppato, nel processo di qualifica dei fornitori, un focus sugli aspetti delle pari opportunità, del rispetto dei diritti umani e della tutela ambientale. Il Codice Etico del Gruppo costituisce il quadro di riferimento delle attività di acquisto e rappresenta, de facto, la guida e il codice di condotta dei fornitori. Stiamo assistendo alla trasformazione del tradizionale approccio value for money; la concorrenza sul mercato si sta spostando verso un approccio di equilibrio nel lungo periodo, che tiene conto dei principi ESG. Per poter cogliere appieno le opportunità offerte da questo cambiamento, Maire Tecnimont ha strutturato il proprio approccio facendo leva su tre elementi: il processo di qualifica, gli strumenti di gestione dei fornitori e l'organizzazione dell'attività di procurement.

Evoluzione Scoring Fornitori

A partire dal 2019 il Gruppo Maire Tecnimont partecipa attivamente al progetto "Sustainable Supply Chain" dell'ANIMP (Associazione Nazionale di Impiantistica Industriale), che ha l'obiettivo di definire le linee guida su metriche condivise all'interno del settore, atte a valutare la Sostenibilità ambientale, sociale e di governance (ESG) nella Catena di fornitura. Grazie all’evoluzione di questo percorso, oggi, il 100% dei nuovi fornitori sono selezionati anche sulla base di criteri di sostenibilità: In dettaglio, nel corso del 2021, Maire Tecnimont ha effettuato per la prima volta il calcolo dei punteggi ESG ( in una scala max-min da A ad E) su un campione di oltre 1.300 fornitori di materiali e servizi, ottenendo un primo fondamentale riscontro sul livello di sostenibilità ESG della propria Supply Chain.

Nel 2022 ci impegniamo ad estendere in maniera significativa la copertura dei fornitori valutati secondo criteri ESG e al contempo stiamo implementando un programma di supporto ai fornitori per il miglioramento dei criteri ESG anche attraverso momenti di confronto e condivisione best di practice.

Ultimo aggiornamento: 28/06/2022 21:57