Salta al contenuto principale

Maire Tecnimont annuncia i risultati consolidati del primo Trimestre 2019

09.05.2019 - 15:06

•    Risultati positivi per il Q1 2019

o EBITDA a €57,2 milioni (+13,4%)

o Utile Netto a €31,8 milioni (+3,1%)

•    Migliorata la marginalità

o Margine EBITDA dal 5.5% al 6,4%

•    Crescita del Portafoglio  ordini a €6,7 miliardi
•    Iniziata l’espansione nella Green Chemistry


Milano, 9 maggio 2019 – Il Consiglio di Amministrazione di Maire Tecnimont S.p.A. ha esaminato e approvato in data odierna il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2019, che chiude con un utile netto di €31,8 milioni.

HIGHLIGHTS CONSOLIDATI

Tab1

Tab2

ACQUISIZIONI E PORTAFOGLIO ORDINI

Tab3

HIGHLIGHTS ECONOMICI PER BUSINESS UNIT

A partire dal 1 gennaio 2019 le informazioni economico-finanziarie per Business Unit riflettono la nuova denominazione di Hydrocarbons e Green Energy (fino al 31.12.2018 rispettivamente Technology, Engineering & Construction e Infrastrutture & Ingegneria Civile)

Tab4

ACQUISIZIONI PER BUSINESS UNIT

Tab5

PORTAFOGLIO ORDINI PER BUSINESS UNIT

Tab6

Risultati economici consolidati al 31 marzo 2019
I Ricavi del Gruppo Maire Tecnimont ammontano a €888,5 milioni, in decremento del 3%. I volumi realizzati sono in linea con la programmazione operativa e l’andamento non proporzionale nel tempo dipende dalla pianificazione dei lavori, nonchè da fattori climatici su alcuni importanti progetti. Nei prossimi trimestri sono attesi volumi di produzione in crescita, in linea con la pianificazione dei progetti. 

Il Business profit rettificato è pari a €70,3 milioni, in miglioramento dello 0,4%. Il Margine di Business rettificato è pari al 7,9%, rispetto al 7,6%.

I costi generali e amministrativi sono pari a €18,6 milioni, con un’incidenza sui ricavi consolidati di circa il 2,0%, in linea con il primo trimestre del 2018.

L’EBITDA rettificato è pari a €50,2 milioni, sostanzialmente in linea con l’esercizio precedente. Il margine rettificato sui ricavi è pari al 5,6%, in aumento rispetto al 5,5%.

La voce ammortamenti, svalutazioni e accantonamenti ammonta a €5,4 milioni, in aumento rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente principalmente a seguito dell’entrata in ammortamento di nuovi asset funzionali all’attività del Gruppo. 

Il Risultato Operativo (EBIT) rettificato è pari a €44,7 milioni, equivalenti al 5,0% dei ricavi, in leggera diminuzione rispetto al 5,3%, a seguito dell’aumento della voce precedente.

Il Risultato netto della gestione finanziaria rettificata esprime proventi netti per €1,8 milioni, in miglioramento di €5,2 milioni. Il dato del Q1 2019 è principalmente dovuto al contributo positivo della valutazione netta di alcuni strumenti derivati per €3,9 milioni che incidevano invece negativamente per €0,6 milioni nel Q1 2018. La gestione finanziaria pura risulta sostanzialmente in linea con i trimestri precedenti.

L’Utile ante imposte rettificato è pari a €46,5 milioni, in aumento del 2,6%, a fronte del quale sono state stimate imposte per un ammontare pari a €14,4 milioni.

Il tax rate effettivo è pari a circa il 31%, in riduzione rispetto al 32,1%, e rispetto a quello normalizzato mediamente espresso negli ultimi trimestri tenuto conto delle diverse geografie in cui è svolta l’attività operativa del Gruppo.

L’Utile Netto Consolidato rettificato è pari a €32,1 milioni, in aumento del 4,2%.

La Posizione Finanziaria al 31 marzo 2019 (al netto delle componenti già indicate nella nota alla relativa tabella ed escludendo l’impatto degli effetti del principio contabile IFRS16 pari a €157,7 milioni) mostra Disponibilità Nette per €0,9 milioni, rispetto a €93,8 milioni al 31 dicembre 2018. La variazione è principalmente riconducibile alle previste variazioni del capitale circolante espresse dal normale andamento dei progetti, in particolare da quelli EPC prossimi al completamento, nonché dalla natura dei contratti di recente acquisizione, non di tipo EPC. Tale variazione negativa è parzialmente bilanciata da un impatto positivo di €31,4 milioni dovuto ai derivati sui tassi di cambio dei progetti.
 
Il Patrimonio Netto Consolidato ammonta a €403,2 milioni, in aumento di €60,6 milioni rispetto al 31 dicembre 2018, grazie al risultato del periodo, unitamente alle variazioni positive della riserva di Cash Flow Hedge degli strumenti derivati di copertura legata essenzialmente alle variazioni positive del mark to market degli strumenti derivati stipulati a copertura dell’esposizione al rischio di cambio dei flussi connessi ai ricavi e ai costi di commessa al netto del relativo effetto fiscale e della riserva di traduzione dei bilanci in valuta.

 

Andamento economico per Business Unit

BU Hydrocarbons
I ricavi ammontano a €856 milioni, in diminuzione dell’1,7% per gli stessi motivi commentati a livello consolidato.
Il Business Profit rettificato è pari a €67,7 milioni, in aumento dell’1,2%, ed equivale a un Margine di Business rettificato del 7,9%, rispetto al 7,7%. L’EBITDA rettificato è pari a €49,2 milioni (5,8% sui ricavi), in aumento dello 0,5%.

BU Green Energy
I ricavi ammontano a €32,5 milioni, in diminuzione del 28% a seguito della conclusione delle commesse in portafoglio nel settore delle fonti rinnovabili per impianti di grandi dimensioni non ancora sostituite da nuove acquisizioni, e dalla fase conclusiva anche di un’iniziativa nell’ambito ospedaliero. Contemporaneamente si è registrato l’avvio delle attività della controllata NextChem, operante nel settore dell’Economia Circolare, a seguito dello sviluppo della tecnologia proprietaria nell’impianto dimostrativo avanzato di riciclo meccanico della plastica. Il Business Profit rettificato è pari a €2,5 milioni, in riduzione del 17,3%. Il Margine di Business rettificato è pari al 7,8%, rispetto al 6,8%. L’EBITDA rettificato è pari a €0,9 milioni, in riduzione del 36,2%.

 

Acquisizioni e Portafoglio Ordini

Grazie alle acquisizioni del primo trimestre 2019, che ammontano a €597,9 milioni, il Portafoglio Ordini al 31 marzo 2019 è pari a €6.657,2 milioni.

In particolare, rientrano nei nuovi ordini:

  • Il FEED per l’impianto petrolchimico di Borouge 4 negli Emirati Arabi Uniti
  • Il ripristino dell’impianto di polietilene a Yanbu, in Arabia Saudita, per NATPET
  • Un impianto di Fertilizzanti in Russia per Volgafert  su base EPC
  • L’impianto PDH a Kallo, in Belgio, per Borealis su base rimborsabile
  • La prima fase del progetto di revamping nella raffineria di Port Harcourt, in Nigeria, per NNPC

 

Fatti di rilievo successivi al 31 marzo 2019

Il 29 aprile 2019 si è tenuta, in prima convocazione, l’Assemblea ordinaria degli Azionisti di Maire Tecnimont S.p.A. che ha:

  • Approvato il Bilancio al 31 dicembre 2018 
  • Approvato la distribuzione di un dividendo complessivo di Euro 39.108.211,41 
  • Nominato il nuovo nuovo Consiglio di Amministrazione della Società ed il nuovo Collegio Sindacale per il triennio 2019-2021, confermado Fabrizio Di Amato nella carica di Persidente del Consiglio di Amministrazione
  • Espresso voto favorevole sulla Sezione Prima della Relazione sulla Remunerazione 2019
  • Approvato l’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie fino ad un ammontare massimo di 2 milioni di azioni ordinarie
  • Approvato la modifica dei termini economici dell’incarico di revisione legale dei conti conferito alla società PricewaterhouseCoopers per il periodo 2016-2024, con riferimento agli esercizi chiusi dal 31 dicembre 2018 al 31 dicembre 2024 inclusi. 

Il 29 aprile 2019 si è riunito il nuovo Consiglio di Amministrazione che, inter alia, ha: conferito i poteri al Presidente Fabrizio Di Amato; confermato Pierroberto Folgiero nelle cariche di Amministratore Delegato e Direttore Generale, conferendo allo stesso i relativi poteri, e confermato l’istituzione dei Comitati interni al Consiglio, nominandone i componenti. 

 

Evoluzione prevedibile della gestione

Alla fine del primo trimestre del 2019, il Gruppo continua a mantenere un elevato portafoglio ordini e grazie anche ai contratti già sottoscritti con committenti internazionali dall’inizio del corrente anno, si è assicurato il perseguimento di performance industriali in continuità con quelle conseguite negli ultimi trimestri del 2018, caratterizzate prevalentemente dalla realizzazione di progetti EPC dai quali sono comunque attesi volumi di produzione in crescita, coerentemente con la programmazione dei progetti in esecuzione, e marginalità in linea con tale tipologia di contratti. 

Il contesto di mercato esprime una decisa tendenza verso investimenti nel segmento downstream, con una particolare concentrazione sulle infrastrutture destinate alla trasformazione di petrolio e gas in prodotti petrolchimici e nell’ammodernamento di unità di raffinazione esistenti al fine di adeguare la tipologia e qualità dei prodotti finali alle mutate richieste di mercato, fortemente influenzate dalle recenti normative in campo ambientale.

In tale contesto, il patrimonio tecnologico del Gruppo universalmente riconosciuto nei settori petrolchimico e dei fertilizzanti e le primarie competenze nel business della raffinazione e del trattamento del gas naturale, in continuo sviluppo ed ampliamento a tecnologie adiacenti in sinergia con quelle già detenute, uniti ad un modello di business flessibile in grado di offrire servizi e prodotti sempre più all’avanguardia, consentono di prevedere il mantenimento di un elevato livello di portafoglio.

La conferma di tale previsione è assicurata da una robusta pipeline commerciale espressa da iniziative sia nelle tradizionali aree in cui il Gruppo opera, sia estesa anche a nuove geografie, caratterizzate da stabilità economica e disponibilità di materia prima.

Con riferimento al progetto di Green Acceleration annunciato a novembre del 2018, il Gruppo, attraverso la nuova controllata NextChem, è già operativo nel settore dell’Economia Circolare, grazie allo sviluppo, avvenuto nel primo trimestre del 2019, della tecnologia proprietaria nel più efficiente impianto avanzato di riciclo meccanico di materiale plastico operativo in Europa, situato nel territorio nazionale, destinato altresì ad essere un reference plant su scala industriale per supportare l’attività commerciale indirizzata al perseguimento di importanti opportunità di mercato sia a livello nazionale che internazionale.

L’economia circolare è uno dei tre pilastri della strategia NextChem, unitamente al “Greening the Brown” (mitigare le ricadute ambientali della trasformazione di petrolio e gas) e al “Green - Green” (sviluppare additivi o sostituti del petrolio per carburanti o plastiche da fonti rinnovabili), dei quali NextChem detiene tecnologie proprietarie o accordi per l’utilizzo in esclusiva di tecnologie di terzi, destinate anch’esse ad essere oggetto di una intensa fase di sviluppo commerciale nel corso del 2019.
 

***

Conference Call in Webcast

I risultati al 31 marzo 2019 saranno illustrati oggi alle ore 17:30 nel corso di una conference call in audio-webcast tenuta dal top management.

La conference call potrà essere seguita in modalità webcast collegandosi al sito internet www.mairetecnimont.com e cliccando sul banner “Risultati Q1 2019” nella Home Page oppure attraverso il seguente link:

https://services.choruscall.eu/links/mairetecnimont190509.html

In alternativa alla modalità webcast sarà possibile partecipare alla conference call chiamando uno dei seguenti numeri:

Italy: +39 02 805-8811
UK: +44 121 281-8003
USA: +1 718 705-8794

La presentazione illustrata dal top management sarà disponibile dall’inizio della conference call sul sito di Maire Tecnimont nella sezione “Investitori/ Risultati e Presentazioni/Risultati finanziari” (https://www.mairetecnimont.com/it/investitori/risultati-e-presentazioni/risultati-finanziari).

La presentazione sarà altresì messa a disposizione sul meccanismo di stoccaggio autorizzato “1info” (www.1info.it).

***

Dario Michelangeli, in qualità di dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, dichiara - ai sensi del comma 2, articolo 154-bis del D. Lgs. n. 58/1998 (“Testo Unico della Finanza”) - che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

Il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2019 sarà messo a disposizione del pubblico, presso la sede legale della Società in Roma e la sede operativa in Milano, sul sito internet www.mairetecnimont.com (nella sezione “Investitori” – “Documenti e Presentazioni” nei termini di legge, nonché sul meccanismo di stoccaggio autorizzato “1info” (www.1info.it).

Questo comunicato stampa, e in particolare la sezione intitolata “Evoluzione prevedibile della gestione”, contiene dichiarazioni previsionali. Queste dichiarazioni sono basate sulle attuali stime e proiezioni del Gruppo, relativamente ad eventi futuri e, per loro natura, sono soggette ad una componente intrinseca di rischiosità ed incertezza. I risultati effettivi potrebbero differire significativamente da quelli contenuti in dette dichiarazioni a causa di una molteplicità di fattori, incluse una continua volatilità ed un ulteriore deterioramento dei mercati del capitale e finanziari, variazioni nei prezzi delle materie prime, cambi nelle condizioni macroeconomiche e nella crescita economica ed altre variazioni delle condizioni di business, oltre ad altri fattori, la maggioranza dei quali è al di fuori del controllo del Gruppo.


Maire Tecnimont S.p.A.

Maire Tecnimont S.p.A., società quotata alla Borsa di Milano, è a capo di un gruppo industriale leader in ambito internazionale nella trasformazione delle risorse naturali (ingegneria impiantistica nel downstream oil & gas, con competenze tecnologiche ed esecutive). Con la propria controllata NextChem opera nel campo della chimica verde e delle tecnologie a supporto della transizione energetica. Il Gruppo Maire Tecnimont è presente in circa 45 paesi, conta circa 50 società operative e un organico di circa 6.100 dipendenti, oltre a circa 3.000 professionisti della divisione elettro-strumentale. Per maggiori informazioni: www.mairetecnimont.com.

 

Institutional Relations and Communication
Carlo Nicolais, Tommaso Verani
Public.affairs@mairetecnimont.it


Media Relations
Image Building
Alfredo Mele, Alessandro Zambetti
Tel +39 02 89011300
mairetecnimont@imagebuilding.it

Investor Relations
Riccardo Guglielmetti
Tel +39 02 6313-7823
investor-relations@mairetecnimont.it

 

Fare click per scaricare gli schemi relativi al Conto Economico, Stato Patrimoniale e Rendiconto Finanziario consolidati