Salta al contenuto principale

Petrolchimica

Espansione e sviluppo del complesso Borouge

Paese: Emirati Arabi Uniti

Cliente: Borouge

Azienda coinvolta: Tecnimont

Il Gruppo Maire Tecnimont ha sostenuto lo sviluppo della catena del valore petrolchimica di Abu Dhabi dalla fine degli anni ’90 ad oggi, attraverso successive fasi di espansione. L’ultimo progetto aggiudicato riguarda un contratto EPC per una nuova unità di polipropilene (PP5 Project).

Borouge è la joint venture fra Abu Dhabi National Oil Company (ADNOC), tra le società oil & gas più grandi al mondo, e Borealis, produttore austriaco di soluzioni petrolchimiche e plastiche, leader a livello internazionale.

Borouge in arabo significa "torre", proprio come quelle alte 70 m che supportano i reattori ad anello (cuore pulsante degli impianti) in grado di trasformare i derivati delle risorse naturali in semilavorati plastici tecnologici, oggi utilizzati in moltissime applicazioni industriali avanzate.

Lo scopo del lavoro di Tecnimont per il progetto PP5 consiste in una nuova unità di polipropilene e le strutture annesse, da integrare nel già esistente Complesso Borouge 3. L’unità di polipropilene avrà una capacità di 480.000 tonnellate all’anno.

Tecnimont, già main contractor per l’unità poliolefine Borouge 1, completata nel 2001, si è aggiudicata nel 2007 le unità di poliolefine relative alla prima fase dell’espansione del complesso (Borouge 2), oltre al potenziamento delle linee di processo di Borouge 1. Nel 2009 Tecnimont si è aggiudicata i contratti FEED e successivamente EPC per l’intero progetto Borouge 3, il più grande progetto di poliolefine mai realizzato dalla societa’, che comprende:

•    2 unità di polietilene, ciascuna con una capacità produttiva pari a 540.000 tonnellate/annue
•    2 unità di polipropilene, ciascuna con una capacità produttiva di 480.000 tonnellate/annue. 
•    1 unità in polietilene a bassa densità (LDPE) da 350.000 tonnellate/anno.